In Blog / Trends

Ads su Netflix: come fare TUDUM con Microsoft Advertising

02 November 2022
netflix tv

Dal suo esordio nel 1997 ad oggi, Netflix si è sempre dichiarata contraria all’inserimento di advertising come pre-roll e pop-up durante la visione di film e serie tv. Il 13 luglio scorso, in seguito al calo degli abbonamenti per il secondo trimestre consecutivo, il colosso dello streaming ha annunciato che aprirà al mondo delle adv proponendo una nuova tipologia di abbonamento. Per farlo ha scelto Microsoft Advertising come partner pubblicitario. Il nuovo piano in Italia avrà un prezzo di 5,49€ al mese (rispetto ai 7,99€ del piano base) e sarà disponibile in Italia a partire da domani, 3 novembre 2022. Il rilascio inizierà in 12 paesi, tra cui Canada e Messico il 1 novembre, U.S.A., Australia, Brasile, Francia, U.K., Germania, Italia, Giappone e Sud Korea il 3 novembre ed infine Spagna, i cui utenti potranno abbonarsi a partire dal 10 novembre. In questa versione la qualità video arriverà fino a 720p (HD), non sarà consentito il download per fruire dei contenuti offline, e ovviamente, ci sarà la pubblicità.

netflix basic with ads 03.jpg

 

In Italia le CTV (le Televisioni Connesse a Internet), sono presenti in oltre 18 milioni di famiglie (più del 74% delle famiglie italiane). Netflix negli anni ha stretto accordi con tantissime aziende produttrici di televisori, al punto che oggi è normale aspettarsi di vedere un tasto dedicato a Netflix sul telecomando della propria Smart TV. Per chi volesse approfondire, è possibile trovare ulteriori informazioni sul mercato delle CTV in Italia in questo studio commissionato da PubMatic. L’azienda di streaming è diventata parte integrante della nostra quotidianità, con le prime 3 serie più viste: Squid Game, Stranger Things e la Casa di Carta che hanno totalizzato oltre 3 miliardi e 744 milioni di “Netflix & Chill”. Per avere un’idea della mostruosità di questi questi numeri, si tratta di oltre 427.397 anni di "TUDUM". 


Dalla fine di quest’anno potremo lanciare gli spot in programmi a nostra scelta dall’ampio catalogo presente sulla piattaforma (che comprende film, documentari, serie tv, docu-serie, anime e cartoni animati) utilizzando la piattaforma pubblicitaria di Microsoft. Ogni spot avrà la durata di 15 o 30 secondi, per una copertura massima di 5 minuti per ogni ora di riproduzione. I posizionamenti disponibili saranno "pre-roll", cioè all’inizio della riproduzione, e "mind-roll", cioè nel mezzo.

netflix basic with ads 02

 

A testimonianza del successo di questa iniziativa, per ora gli spazi pubblicitari su Netflix sono tutti occupati: gli inserzionisti di tutto il mondo li hanno già prenotati. É Importante ricordare che a differenza di altre piattaforme di advertising online il costo è più alto, perché non si tratta di comunicare ad un singolo individuo, ma ad intere famiglie che condividono un abbonamento guardando film e serie tv in compagnia, amplificando di fatto l’esposizione del marchio/brand a tutti i componenti della famiglia. Le previsioni di questo mercato fanno ben sperare in un abbassamento dei costi pubblicitari passati i primi mesi legati alla “novità”. In generale, YouTube resterà comunque un canale più economico, con CPM (cost per 1000 impression) decisamente inferiori. Come per YouTube, sarà importantissimo considerare l’aspetto creativo: lo spot dovrà rispettare i classici canoni per bucare lo schermo e catturare l'attenzione fin dai primi secondi.

In YAK Agency, in qualità di professionisti certificati Microsoft Advertising possiamo avvalerci di questo strumento per aiutare i nostri partner a realizzare:

  • annunci di Testo, nel motore di ricerca Bing (motore di ricerca più economico e meno competitivo di Google, particolarmente adatto al settore B2B/Enterprise);
  • annunci Native & Display, pop-up e banner pubblicitari presenti su milioni di siti web;
  • annunci Shopping, schede prodotto presenti nei risultati di ricerca di Bing (con immagine e prezzo dell’articolo);
  • annunci Video, tramite spot pubblicitari su Netflix.

microsoft advertising certified professional.1

 

 

La particolarità di questo strumento pubblicitario (oltre alle normali logiche dello spot televisivo) è la possibilità di colpire l’utente durante la fruizione di un film/serie tv strettamente legati al prodotto/servizio offerto dall’azienda, come avviene già con gli annunci audio/video su Spotify.

La tua azienda vuole uno spazio pubblicitario sul prossimo film o sulla prossima serie tv di tendenza?
Parliamone assieme, clicca qui.


Fonti:

https://about.netflix.com/en/news/announcing-basic-with-ads-us 

https://pubmatic.com/wp-content/uploads/2021/01/CTV_Advertising_Europe_VAN_and_PubMatic _ITALIA.pdf

www.youtube.com/watch?v=lwI7fIYYVuI