In News / press

Udinese Calcio sceglie YAK Agency per sbarcare negli eSports

23 March 2020
Udinese eSports2

È YAK Agency l’agenzia di comunicazione scelta da Udinese Calcio per il lancio del proprio team eSports.

 L’agenzia di Marco Dalla Dea e Giovanni Cecolin sta supportando il club bianconero in tutta la strategia di lancio del progetto, che rappresenta un asset di sviluppo per Udinese Calcio sia in termini di ampliamento della fanbase, sia in ambito commerciale. 

 Gli eSports, infatti, sono un fenomeno in costante espansione anche in Italia, con 5,9 milioni di gamers quotidiani e un potenziale bacino di utenza di 14,3 milioni di persone. In questo settore, i titoli sportivi intercettano le preferenze di 2,2 milioni di utenti. Numeri impressionati se rapportati anche alle percentuali di tifosi del calcio che possiedono una console: 32%. Interessantissimo il profilo dei gamers: il 50% di chi pratica calcio possiede una console, il 90% dei tifosi di calcio tra i 18 e i 50 anni gioca ai videogiochi.

 Oltre alla consulenza strategica in tutte le fasi del progetto, YAK Agency affianca Udinese Calcio anche nella realizzazione dei materiali grafici a supporto della comunicazione on e offline. 

 “Siamo contenti di poter supportare Udinese Calcio in questo progetto ambizioso e mettere a disposizione del club la nostra esperienza nello sport e nel mondo digital -affermano Marco Dalla Dea e Giovanni Cecolin, Managing Partner di YAK Agency- I dati in nostro possesso ci dimostrano come gli eSports siano un fenomeno in crescita esponenziale, capace di coinvolgere nuovi giocatori, pubblici e sponsor. Per farlo, occorrono strategie, strumenti e linguaggi nuovi, che Udinese sta mettendo in campo per raggiungere i propri obiettivi”.

 Tra le iniziative già realizzate, il club ha organizzato un torneo alla Dacia Arena per selezionare i primi due giocatori del team eSports: un evento unico nel panorama italiano, che ha raccolto oltre 100 gamers in 2 giornate di gare su FIFA20 e PES2020.

“Sono entusiasta di questo progetto – spiega Stefano Campoccia, vicepresidente di Udinese Calcio – Sono orgoglioso di come l’Udinese abbia subito messo in campo tutti gli sforzi necessari e grande professionalità per avviarlo in maniera strutturata. Il tutto con l’obiettivo della creazione di una community di giovani appassionati di gaming che guardi anche oltre l’ambito calcistico, abbinando, parallelamente, una corretta educazione ad un sano stile di vita che preveda anche la pratica sportiva.”.